Indice delle lezioni

 

8.1 I nomi delle nazioni

I nomi delle nazioni possono essere maschili, femminili, singolari o plurali e richiedono un'articolo adeguato al genere e al numero. Possiamo distinguere diversi casi.

Le nazioni che non hanno articolo. Nella maggior parte dei casi sono piccoli stati, isole o città stato. Esempio: San Marino, Capo Verde, Cipro, Malta, Taiwan, Cuba, Monaco, Panama. Un caso particolare è rappresentato da Israele.

Le nazioni dal nome maschile. Quando il nome non finisce con A è sempre maschile e richiede l'articolo IL, LO o L'. Esempio: il Belgio, il Brasile, lo Zimbawe, l'Afghanistan. Ci sono anche nomi maschili che finiscono con A, come il Guatemala, il Sudafrica, il Canada, etc.

Le nazioni dal nome femminile. Finiscono sempre con A, e richiedono l'articolo LA o L', per esempio: la Danimarca, la Svizzera, L'Austria

Le nazioni dal nome maschile-plurale: Sono poche e richiedono l'articolo I o GLI: gli Stati Uniti, gli Emirati Arabi, i Paesi Bassi.

Le nazioni dal nome femminile-plurale: quasi sempre gruppi di isole e richiedono l'articolo LE, come le (isole) Bahamas, le Mauritius, le Barbados, le Filippine, etc.

 

Per esprimere la provenienza si usa l'espressione:

Io vengo da + articolo + nome nazione

La preposizione semplice da + articolo = preposizione articolata come negli esempi riportati in tabella.

vengo da

 

8.2 Conversazione: Da dove vieni?

Maestro

Li Ping, da dove vieni?

Li Ping, where do you come from?
Literal translation:
From where do you come?

Li Ping

Io vengo da Cina, da Pechino.

I come from Cina, from Pechino.

Maestro

Non va bene “da Cina”, si dice “dalla Cina”

It’s wrong “da Cina”, you must say “dalla Cina”
Literal translation:
It doesn’t go well da Cina”, you say “dalla Cina”

Li Ping

Io vengo dalla Cina, dalla Pechino.

I come from Cina, from the Pechino.

Maestro

Non va bene “dalla Pechino”, si dice “da Pechino”.

It’s wrong “dalla Pechino”, you must say “da Pechino”.
Literal translation:
It doesn’t go well “dalla Pechino”, you say “da Pechino”.

Li Ping

Io vengo dalla Cina, da Pechino. Va bene?

I come from Cina, from Pechino. Is it right?
Literal translation:
I come from Cina, from Pechino. Does it go well?

Maestro

Bravo, con città si dice “da”, con Stato “dalla”

Good, with city you say “da” (from), with country “dalla” (from the)

Mustafà

Io vengo dalla Marocco, da Casablanca. Va bene?

I come from Marocco, from Casablanca. Is it right?
Literal translation:
I come from the Marocco, from Casablanca. Does it go well?

Maestro

No, non va bene, Marocco è Maschile, si dice “dal”

No, it’s wrong, Marocco is male, you must say “from”
Literal translation:
No, it doesn’t go well, Marocco is male, you say “from”

Mustafà

Io vengo dal Marocco, da Casablanca. Va bene?

I come from Marocco, form Casablanca. Is it right?

Maestro

Bravo. E Olga, da dove viene?

Good. And where does Olga come from?

Mustafà

Olga viene dalla Ucraina, da Borodianka.

Olga comes from Ucraina, from Borodianka.

Maestro

Ucraina è con vocale, si dice “dall’”.

Ucraina is with vowel, you (must) say “dall’”.

Li Ping

Olga viene dall’Ucraina, da Borodianka. Va bene?

Olga comes from Ucraina, form Borodianka. Is it right?

Maestro

Bravi

Good

8.4 Grammatica: Il presente dei verbi regolari

Guarda il video su come si forma il presente indicativo dei verbi regolari.

presente verbi regolari

 

In italiano ci sono tre gruppi (coniugazioni) di verbi

verbi1

 

Impara a coniugare il presente indicativo dei verbi regolari del primo gruppo e dei due verbi irregolari andare e venire

verbi2