"L'Esclusa" di Luigi Pirandello racconta con intensità la vita di Marta Ajala, personaggio emblematico di resistenza contro l'ingiustizia. La sua esistenza tranquilla viene improvvisamente scossa da accuse infondate. Il marito Rocco, travolto da un'ondata di sospetto, interpeta male alcune lettere di Gregorio Alvignani. Marta, pur essendo estranea a qualsiasi colpa, si ritrova inaspettatamente nel vortice dell'esclusione sociale e del disprezzo.

La tragedia colpisce anche la sua famiglia. Il dolore di Francesco Ajala, padre di Marta, è tangibile: la sofferenza per la diffamazione subita dalla figlia lo consuma, trascinandolo verso un tragico epilogo. Le vicissitudini si susseguono con la perdita del bambino di Marta e il fallimento dell'attività di famiglia, eventi che segnano un inesorabile declino.

In un clima di isolamento e umiliazione, Marta, insieme alla madre Agata e alla sorella Maria, cercano rifugio nella compagnia di Anna Veronica, una vecchia conoscenza che a sua volta, in passato, è stata oggetto della maldicenza e il pettegolezzo. Nonostante le avversità, Marta dimostra una resistenza ammirevole, decidendo di concorrere per un posto da maestra. Tuttavia, a causa delle calunnie, viene scavalcata da una candidata meno meritevole.

La vita di Marta prende una svolta inaspettata quando Gregorio Alvignani, ora senatore a Roma, intercede a suo favore, assicurandole una posizione in un istituto a Palermo. Il trasferimento a Palermo offre a Marta, Agata e Maria la possibilità di un nuovo inizio, lontano da chiacchiere e scandali.

A Palermo, Marta si ritrova al centro dell'attenzione di diversi colleghi, tra cui Attilio Nusco e Matteo Falcone, ognuno dei quali esprime il proprio affetto in modo diverso. Tuttavia, è la relazione con Alvignani a segnare un punto di svolta, portandola a una gravidanza che la confronta con una serie di dilemmi emotivi e decisionali.

Una situazione imprevista la riporta al fianco della madre morente del marito Rocco, e i due si riuniscono in una circostanza intensa e commovente. Nonostante il fardello del passato e la complessità del presente, Rocco sceglie di riaccogliere Marta, proponendo una riconciliazione. Marta si trova a un bivio, consapevole che le esperienze vissute l'hanno trasformata profondamente, e l'idea di un futuro con Rocco è carica di dubbi e possibilità.

Il racconto si chiude con un'immagine di riconciliazione tra i protagonisti, lasciando intravedere una strada comune verso il futuro.

 

 


ARTICOLI CORRELATI: