In questo articolo vediamo come viene usato il pronome relativo cui

Il pronome relativo che congiunge due frasi e nello stesso tempo sostituisce un elemento della frase.

Io vado da Giulio.

Giulio abita in città.

Io vado da Giulio che abita in città.

In un articolo precedente abbiamo visto i pronomi diretti e come questi sostituiscono il complemento oggetto rispondendo alla domanda: chi? cosa?

I pronomi indiretti, invece, sostituiscono il complemento di termine e rispondono alla domanda: a chi? a che cosa?

I pronomi diretti sostituiscono il complemento oggetto e si usano quando il verbo non è seguito da nessuna preposizione.

Rispondono alla domanda Chi? Che cosa?

In questo articolo puoi ripassare rapidamente i pronomi personali soggetto e svolgere l'esercizio finale.

In questo articolo vediamo come avviene la formazione del plurale nella maggior parte dei casi.

I nomi che terminano in -co e -go hanno il plurale che può terminare in  -chi e -ghi oppure in -ci e -gi. Non esistono delle regole rigide nella formazione di questi plurali, ma solo delle tendenze con maggiore frequenza.

Le parole che finiscono in -cia/-gia al plurale possono terminare in -cie/-gie oppure in -ce/-ge. Per sapere se il plurale richieda o meno la i bisogna guardare la lettera che precede la c o la g

Ecco alcuni esercizi per ripassare i possessivi. Se non ricordi bene l'argomento puoi leggere questo articolo sull'uso dei pronomi e degli aggettivi possessivi.

Le locuzioni avverbiali di tempo sono degli avverbi di tempo costituiti da due o più parole. Si possono distinguere due categorie:

generiche che rispondono alla domanda: quando?

di frequenza che rispondono alla domanda: quante volte?

Vediamo qualche esempio con le locuzioni più comuni.

Possiamo distinguere due categorie di avverbi di tempo. 1) Avverbi di tempo generali, che rispondono alla domanda: quando? 2) Avverbi di frequenza, che rispondono alla domanda: quante volte?

Alcuni esercizi per ripassare gli articoli determinativi e indeterminativi. Ricordate che gli indeterminativi plurali non esistono e vengono usati gli articoli partitivi.

In questo articolo parliamo degli aggettivi e dei pronomi dimostrativi I dimostrativi sono questo e quello, e servono ad indicare la posizione di qualcuno o qualcosa rispetto a chi parla.

Qual è il plurale degli articoli determinativi? In italiano non esistono articoli indeterminativi plurali. Il plurale viene ottenuto in tre modi diversi.

Provate a risolvere questi esercizi con gli articoli determinativi.

Le locuzioni avverbiali di luogo sono degli avverbi di luogo costituiti da due o più parole. Rispondono sempre alla domanda: dove?

In questa lezione vediamo come si formano le preposizioni articolate.

In questo articolo vediamo quando l'apostrofo è obbligatorio, quando è facoltativo e quando evitarlo.

Vediamo la differenza che esiste fra gli aggettivi possessivi e i pronomi possessivi.

I possessivi indicano un rapporto di propietà o di appartenenza. Rispondono alla domanda: di chi è?