Riassunti di letteratura

In questa sezione del sito puoi trovare dei riassunti di letteratura italiana e straniera.

I testi sono scritti con un linguaggio molto semplice, adatto non solo agli studenti di scuole medie inferiori e superiori, ma anche agli stranieri che studiano la lingua italiana e che hanno raggiunto un livello di conoscenza intermedio (B1-B2).

La società è dominata da una dittatura globale che, per controllare la mente dei cittadini, ha vietato la lettura dei libri. Gli unici mezzi consentiti per istruirsi e informarsi sono la televisione e la radio. Le case hanno le pareti interne ricoperte da mega-schermi e tutti portano un auricolare per essere costantemente informati via radio.

Marcovaldo è un operaio che lavora come magazziniere nella ditta Sbav, trasporta tutto il giorno pacchi dei quali non conosce il contenuto...

Lucia racconta a sua madre Agnese e a Renzo quanto avvenuto alcuni giorni prima. Di ritorno dalla filanda, aveva incontrato don Rodrigo che, in compagnia di un altro signore, aveva cercato di trattenerla con modi poco lusinghieri.

A Valdana arrivano tre persone: il signor Ponza, segretario di prefettura, accompagnato da sua moglie e sua suocera, la signora Frola. I due coniugi vanno a vivere in un casolare all’uscita del paese, mentre la suocera si trasferisce in un appartamento in centro.

La sera del 7 novembre dell’anno 1628, il curato don Abbondio rientra da una passeggiata, quando svoltando per una stradina vede in prossimità di un tabernacolo due uomini fermi vicino a un muretto che sembrano aspettare qualcuno.

Don Abbondio non sa come affrontare la difficile situazione in cui si è venuto a trovare. L’indomani dovrà incontrare Renzo per concordare l’ora del matrimonio da celebrare in giornata.

Malpelo è un adolescente che lavora in una cava di rena rossa. Il suo vero nome non lo conosce nessuno e tutti lo chiamano Malpelo perché ha i capelli rossi...

Una volta, mentre il treno passa vicino ad Aci-Trezza[1], la donna, vedendo quel paesino, ne rimane affascinata ed esprime il desiderio di trascorrervi un mese di vacanze.

Il protagonista è il passeggero di un treno che viaggia dal sud dell’Italia verso Milano. Pochi minuti dopo la partenza, il passeggero rimane colpito da una scena osservata dal treno in corsa solo per qualche istante...

Quella sera i minatori vogliono tornare a casa senza aver finito di estrarre la quantità di zolfo da mettere il giorno seguente nella fornace. Caccigallina, il sorvegliante dei minatori, arrabbiato e con la rivoltella in mano, prova a impedire ai minatori di uscire dalla buca di Cace[1]. Ma gli operai non gli danno retta e schernendolo vanno via tutti.